Rino Davoli

Nato a Catanzaro, vive e lavora dal 1990 a Verona.
La sua passione per la musica è embrionale in quanto nipote d’arte (il nonno
Bruno Giordano era un affermato direttore d’orchestra). Si e svezzato negli
studi discografici degli zii Gigi Giordano e Jordan Sax (figure importanti per la
sua maturazione musicale), crescendo in pratica a stretto contatto di validi
musicisti e nutrendosi quotidianamente di latte e musica.
Musicalmente inizia a lavorare nel 1982 proponendosi in numerose rassegne
musicali ed ottenendo un buon riscontro da parte degli addetti ai lavori.
Nel 1985 arriva il primo disco dal titolo Caspitina che Coraggio.
Nel 1986 partecipa al tour “Una canzone per la vita” organizzato dalla Lega
Italiana per la Lotta contro i tumori, ed ottiene grandi consensi grazie al brano
“Una canzone d’amore” vincendo ben tre tappe ed esibendosi nella finalissima
con artisti del calibro di Luca Barbarossa, Piergiorgio Farina, Donatella Milani,
Cristiano Malgioglio ed altri.
Nel 1989 si propone come autore ed ottiene un gran risultato piazzando ai
primi tre posti della rassegna televisiva “Estate Sud” altrettante sue canzoni.
Nell’ occasione conosce il direttore delle Edizioni Paoline che apprezzandone le
qualità d’ autore e compositore, gli propone, la realizzazione di alcuni brani per
diversi progetti discografici. Si crea così con le Edizioni Paoline un rapporto
molto solido che lo porta a collaborare con molti artisti d’ispirazione religiosa
ed a comporre diverse canzoni per le Edizioni Paoline e soprattutto nel 1991 il
brano “Spirito da Figli” che diventa l’inno ufficiale della VI giornata mondiale della
giovent ù svoltasi a Czestochowa. Nel 1992, si ripete realizzando due brani (Mille
colori ed Every body) per la VII giornata mondiale della gioventù, inseriti nella
compilation “Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo” .
Nel 1995 realizza l’album “Cosa resta” con la quale raggiunge il 4° posto nella
finalissima del Festival Internazionale Sing & Song (svoltosi a Jesolo e
trasmesso da Tele Montecarlo), dove si esibisce al fianco d’artisti del calibro di
Andrea Bocelli, Barbara Cola, Maurizio Vandelli, e altri artisti internazionali.
Segue l’album “Più Grandi e più Bambini” ispirato dal libro “Il Piccolo Principe”.
Nel 2000 è direttore artistico del 1° Premio Internazionale Città di San
Bonifacio che vede coinvolti i migliori giovani di Sanremo 2000, Castrocaro,
Rimini Live Festival e dei più importanti festival d’Europa, nonché la
partecipazione di Simona Tagli come presentatrice e Ivana Spagna in qualità di
ospite e madrina.
Dal 2001 esprime tutta la sua poliedricità artistica organizzando eventi
nazionali, componendo in qualità di autore e compositore per diversi interpreti
e collaborando con artisti e personaggi di fama nazionale e internazionale.
E’ ideatore e direttore artistico del prestigioso Premio Beatrice che si svolge
annualmente a Verona, presidente dell’associazione Golden Celebrity e della
Onlus il Sorriso di Beatrice. Produttore discografico e fondatore insieme a
Tommaso e Francesco Davoli della DMG Records etichetta discografica
indipendente. Fondatore delle edizioni musicali Dmg Records. Talent Scout.
Ideatore, autore e produttore insieme a Francesco Davoli del contest televisivo
“Next Generation” riservato a cantanti e ballerini che va in onda su Canale
Italia e su piattaforma SKY. Produttore discografico Sonorha Discography Label.